Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

SPID: ora vale anche per firmare

entraconspid

Lo  SPID, ovvero  il sistema di identificazione digitale pubblica  è il meccanismo che permette a cittadini ed imprese di accedere ai servizi online della pubblica amministrazione e dei privati aderenti con un’identità digitale unica.

L’identità SPID è costituita da credenziali (nome utente e password) che vengono rilasciate all’utente e che permettono l’accesso a tutti i servizi online.

Il 26 marzo 2020 l’AGID, ovvero l’agenzia per l’Italia digitale, ha emanato le linee guida che consentono ai possessori di SPID non solo di identificarsi ai servizi digitali, ma anche di poter firmare con validità giuridica a tutti gli effetti, gli atti e contratti, in conformità all’art 20 del Codice dell’amministrazione digitale.

Per i fini che qui interessano il CAD prevede all’art 20, comma 1 bis, che: ” Il documento informatico soddisfa il requisito della forma scritta e ha l’efficacia prevista dall’articolo 2702 del Codice civile quando vi è apposta una firma digitale, altro tipo di firma elettronica qualificata o una firma elettronica avanzata o, comunque, è formato, previa identificazione informatica del suo autore, attraverso un processo avente i requisiti fissati dall’AgID ai sensi dell’articolo 71 con modalità tali da garantire la sicurezza, integrità e immodificabilità del documento e, in maniera manifesta e inequivoca, la sua riconducibilità all’autore. In tutti gli altri casi, l’idoneità del documento informatico a soddisfare il requisito della forma scritta e il suo valore probatorio sono liberamente valutabili in giudizio, in relazione alle caratteristiche di sicurezza, integrità e immodificabilità. La data e l’ora di formazione del documento informatico sono opponibili ai terzi se apposte in conformità alle Linee guida.”

 

Le linee guida sono state emanate al termine del percorso di consultazione pubblica che si è svolto dal 21 novembre al 28 dicembre 2019, ed entreranno definitivamente in vigore dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

 

Obiettivo delle Linee Guida (LG) è quello di favorire il processo di completa digitalizzazione dei documenti.

 

Grazie all’entrata in vigore delle LG, sarà possibile firmare atti e contratti attraverso SPID con lo stesso valore giuridico della firma autografa, soddisfacendo, così, il requisito della forma scritta e producendo gli effetti dell’art. 2702 del codice civile.

 

I cittadini avranno così a disposizione anche un altro strumento digitale per sottoscrivere documenti con validità giuridica, oltre a quelli già esistenti.

 

Le nuove regole disciplinano le modalità con cui i fornitori di servizi online possono permettere agli utenti di sottoscrivere atti e contratti tramite la loro identità digitale.

 

Il sistema può essere utilizzato sia dai fornitori di servizi privati sia dalle Pubbliche Amministrazioni e consente di sostituire la firma autografa nella quasi totalità dei casi.

@fulviosarzana